Frana di Tavernola: bando di gara per l’affidamento dei servizi di progettazione per la mitigazione del rischio

Frana di Tavernola: pubblicato sulle Gazzette Ufficiali italiana ed europea il bando di gara per l’affidamento dei servizi di progettazione per la mitigazione del rischio in relazione alla frana del Monte Saresano.

  • di Alessandro Romele –   Il presidente Rinaldi: “Grazie ad un lavoro di squadra, si va verso la soluzione di un problema annoso”.
    E’ stato pubblicato sulle gazzette ufficiali italiana ed europea, il bando di gara per l’affidamento dei servizi di progettazione per la mitigazione del rischio in relazione alla frana del Monte Saresano, in comune di Tavernola Bergamasca.
    Nel mese di gennaio 2022 le Università incaricate da Regione Lombardia (Politecnico di Milano, Università Bicocca, Università degli Studi di Firenze e CNR – Istituto di Geologia Ambientale di Milano) hanno presentato lo studio di approfondimento relativo al problema.
    Lo studio è stato consegnato all’Autorità di Bacino Lacuale dei Laghi d’Iseo, Endine e Moro, per costituire la base scientifica per l’elaborazione del suddetto bando di gara.
    I tecnici di AdB, grazie ad un importante lavoro di squadra, hanno elaborato in tempi celeri i documenti di gara necessari alla pubblicazione della procedura, aperta a rilevanza comunitaria.
    “Finalmente -ha dichiarato il presidente di Autorità di Bacino, Alessio Rinaldi – tutta la problematica legata alla messa in sicurezza del versante, iniziata a febbraio 2021 con la grande preoccupazione per i movimenti di distacco, sta per trovare la soluzione. Una soluzione, per ora, tecnica, che condurrà alla progettazione definitiva esecutiva entro la fine dell’anno. L’esecuzione dei
    lavori, presumibilmente, avverrà nel 2023”.
    “Si tratta di uno step fondamentale – ha sottolineato Rinaldi – stiamo mettendo in campo tutte le energie per arrivare alla soluzione di un problema annoso. Intendo ringraziare il direttore Gloria Rolfi e lo staff dell’ente, per il lavoro condotto in queste settimane, oltre alla Direzione Generale
    Territorio e Protezione Civile di Regione Lombardia, e l’assessore Pietro Foroni. L’Autorità di Bacino non si è mai fermata: l’impegno è stato massimo, e lo sarà fino a quando la situazione non sarà risolta”.
    L’ente regionale ha messo a disposizione un milione e 500mila Euro per finanziare la progettazione dell’intervento. Il bando di gara scadrà il prossimo 25 marzo. Le società interessate, dovranno presentare la documentazione richiesta direttamente sulla piattaforma regionale SINTEL – ARIA
    Lombardia.
  • (In pagina: foto di repertorio – reda)

 

(fonte, Ufficio Stampa Autorità di Bacino Lacuale
dei Laghi d’Iseo, Endine e Moro)

- pubblicità -