REGIONE LOMBARDIA: IL BANDO “ESTATE INSIEME” 10 MLN DI EURO DISPONIBILI

– di Gabriele Barucco, Consigliere regionale
Vicepresidente Commissione Ambiente e Protezione Civile –
FATTORIE DIDATTICHE, FRUIZIONE DEL TERRITORIO, LABORATORI TEMATICI E DI STUDIO CON ATTIVITÀ DI DOPOSCUOLA, TUTORING, ATTIVITÀ SPORTIVE SPECIFICHE
Caratteristiche dell’intervento
La Giunta ha approvato l’iniziatica “Bando Estate Insieme”: caratteristiche e criteri di partecipazione per i Comuni.
L’iniziativa è rivolta a Comuni/Ambiti, che potranno partecipare in forma singola o associata, per la realizzazione di un programma di iniziative rivolte ALL’INFANZIA E ALL’ADOLESCENZA (0-17 anni) per il periodo 21 giugno – 15 ottobre 2021 che abbiano le seguenti caratteristiche:
– COMPLEMENTARIETÀ delle proposte rispetto alle iniziative già finanziate dai Comuni (con risorse proprie o nazionali) nel territorio rivolte allo stesso target;
– LAVORO DI RETE, attraverso il coinvolgimento attivo e la valorizzazione – nella fase di progettazione e realizzazione delle iniziative – di almeno 2 enti pubblici e/o privati (quali ad esempio oratori, enti del terzo settore, ASD, ecc.);
– INCLUSIVITÀ per assicurare l’accessibilità e l’accoglienza dei minori con disabilità e fragilità personali o legate al nucleo familiare.
Interventi previsti:
Il programma, che potrà essere realizzato nel periodo giugno-ottobre 2021, dovrà prevedere iniziative per promuovere la socialità e il benessere dei minori. A titolo non esaustivo si elencano le principali attività:
– iniziative per favorire la conoscenza e la fruizione dei beni naturali dell’ambiente e del territorio, anche attraverso la collaborazione con FATTORIE DIDATTICHE presenti sul territorio,
– iniziative per favorire la conoscenza e la fruizione del proprio territorio attraverso la collaborazione con enti che valorizzano il PATRIMONIO CULTURALE,
– interventi di promozione del benessere dei minori, con particolare attenzione agli adolescenti, attivando esperienze concrete che, possano favorire la socializzazione e lo sviluppo di competenze (ad esempio CINEFORUM o momenti esperienziali costruiti ad hoc, organizzazione di LABORATORI TEMATICI E DI STUDIO CON ATTIVITÀ DI DOPOSCUOLA EDUCATIVI E DI TUTORING a favore del successo scolastico) e attivando momenti di ascolto e di supporto dei minori con la collaborazione di enti (pubblici e privati quali oratori, enti del terzo settore, ecc. ) che abbiano competenza specifica;
– ATTIVITÀ SPORTIVE SPECIFICHE ATTRAVERSO il coinvolgimento delle ASD.
Risorse finanziarie
Le risorse disponibili per la realizzazione della misura sono pari a € 10.000.000,00 che varranno finalizzati come segue:
– 90% dello stanziamento viene ripartito tra tutti i Comuni che presentano una proposta, in base all’ordine di protocollazione della domanda e fino ad esaurimento delle risorse;
– 10% dello stanziamento è ripartito a titolo di premialità.
Il 90% (pari a € 9.000.000,00) viene assegnato sulla base dei seguenti criteri:
– In base alla stima dei minori potenzialmente raggiungibili dal programma, indicata dai Comuni in sede di presentazione della domanda, viene applicato un massimale che è stato definito assumendo un costo medio a partecipante di € 60/settimana per 8 settimane.
- pubblicità -