Associazione Artigiani: “I nostri spazi sono a disposizione come hotspot vaccinali”

Con una valutazione interna in fase di preparazione, Associazione Artigiani di Brescia e Provincia si mette a disposizione degli organi competenti per offrire una collaborazione, con la messa a disposizione dei suoi uffici periferici, alla velocizzazione e razionalizzazione della somministrazione dei vaccini.

“La nostra Associazione, impegnata sin dall’inizio nella lotta al Covid – spiega il Presidente Bortolo Agliardi –  si rende disponibile anche nella sfida della vaccinazione che richiede partecipazione convinta e fattiva. Agli organi competenti proponiamo la messa a disposizione dei nostri spazi istituzionali, 13 uffici disseminati nella provincia di Brescia, come hotspot vaccinali in grado di ospitare i medici del lavoro nella somministrazione del vaccino agli artigiani e alle loro famiglie.”

«Il mondo artigiano da noi rappresentato vuole così promuove innanzi tutto una corretta comunicazione sulla necessità di accelerare quel momento fondamentale nella lotta al virus e, nel contempo, vuole mettere a disposizione spazi e competenze per la razionalizzazione della distribuzione.”

Gli uffici di Associazione Artigiani sparsi sul territorio bresciano sono 13 e coprono geograficamente una larga parte della provincia. “Le nostre sedi – prosegue il Presidente Agliardi – sono da sempre un punto di riferimento conosciuto e frequentato dalle nostre categorie artigiane. Se le caratteristiche degli uffici possono essere ritenute adeguate rispetto al presidio temporale oggi esistente, Perché non “sfruttarli”?. Abbiamo la pressante necessità di ritornare a quella normalità umana e professionale che solo il vaccino può darci ed è in quest’ottica che vogliamo esserci, al fianco delle istituzioni per la risoluzione della pandemia”

- pubblicità -