Start up “made in Italy”: ministudio televisivo a casa o in ufficio, a costi “smart”

0
487
Una storia italiana e un brevetto tutto made in Italy frutto del lavoro e della ricerca svolta in questi anni che ha portato alla creazione di uno studio televisivo miniaturizzato, installabile in casa o in ufficio con un set innovativo per le videoconferenze in streaming.

MILANO  – E’ stata presentata a Milano, con una conferenza stampa in streaming (video disponibile su https://www.youtube.com/channel/UCpXGDoWCLVv6Zbuya5k6BCg?view_as=subscriber), la nuova start up HomeSeTv® (www.homesetv.com), una realtà che rivoluzionerà, non solo al tempo del Covid, la comunicazione digitale di imprese e professionisti con un HomeSeTv® – collegabile alle principali piattaforme come Zoom, Webex, Meet, Skype e in futuro con una App dedicata –  da allestire, con costi contenuti e in modo semplice e intuitivo nel proprio ufficio, in azienda ma anche in casa.

Un “vaccino per l’economia” che, spiega Giuseppe Mascitelli, fondatore insieme con Jacopo e Niccolò Mascitelli e Mariantonietta Ficara (Ceo della nuova società) di HomeSeTv ®, “farà fare un salto di qualità ai collegamenti da remoto – dalle videoconferenze ai meeting all’one2one – rendendo “professionale” la videocomunicazione a distanza”. “Chi ha lavorato nei tg della tv via cavo o via satellite – aggiunge Giuseppe Mascitelliè perfettamente a conoscenza, a differenza dei milioni di nerd che lavorano in rete, che esistono elementi invisibili, importanti quanto le notizie. Questi sono le luci, la postazione, il pavimento con tutti i segni di posizionamento, il giusto asse delle camere e poi gli schermi dove passano le immagini o la grafica. Insomma, chi ha lavorato in tv conosce il concetto di set e le sue regole stringenti. E sa che solo in emergenza si può tradirle. Perché per ogni deroga, una luce sbagliata che lasci in ombra il volto, piuttosto che l’assenza di immagini di copertura di una notizia, portano messaggi consci ed inconsci, non voluti e non controllabili. Si fa un cattivo lavoro di formazione, di comunicazione se il set non c’è o non funziona”.

Oggi un miliardo e mezzo di persone sta comunicando e trasmettendo senza set creando una distorsione di percezione. Allo stesso tempo rinuncia a cogliere l’opportunità di sfruttare l’enorme leva data dalla potenza del media. Perché nei rapporti personali e soprattutto in quelli di lavoro, con la pandemia e lo smartworking (il lavoro intelligente non semplicisticamente da casa), che hanno rivoluzionato il mondo delle relazioni e degli eventi, dai briefing aziendali alle conferenze stampa, una buona videocomunicazione è vincente. Per raggiungere, attraverso le più diffuse piattaforme e i sistemi operativi, i propri utenti dovunque si trovino in modo virtuale e farlo con una modalità immersiva e coinvolgente che esalti il messaggio, è stata creata HomeSeTv ®.

Una storia italiana e un brevetto tutto made in Italy frutto del lavoro e della ricerca svolta in questi anni che ha portato alla creazione di uno studio televisivo miniaturizzato, installabile in casa o in ufficio con un set innovativo per le videoconferenze in streaming. Il mondo, al tempo del Covid, è già cambiato con già 1,5 miliardi di utenti che utilizzano le principali piattaforme per gestire e sviluppare il proprio business. L’88% dei professionisti dell’istruzione afferma che gli strumenti di videoconferenza come Zoom for Education aiuteranno più studenti a ottenere titoli di studio avanzati. L’80% dei dipendenti utilizza la videochiamata per riunioni 1:1. Il 75% dei Ceo afferma che le videoconferenze sostituiranno completamente le chiamate in conferenza solo audio. A questa enorme richiesta di rapporti da remoto, il mercato a oggi offre soluzioni complicate e non all’altezza. HomeSeTv ® rappresenta la risposta unica sul mercato ed esclusivamente made in Italy Frutto del primo progetto ideato nel 2017 per creare un innovativo sistema di contatto digitale fra consulenti e clienti di Banco Mediolanum (Spagna), il team, avvalendosi di consulenti, esperti e ricercatori esterni, ha sviluppato e allargato il progetto, accelerato dall’esplosione della pandemia.

A luglio c’è stato il primo debutto dell’HomeSeTv kit in Spagna grazie all’early adopter Luca Lazzarini. Tra luglio e agosto è stato effettuato il ridisegno della produzione e del progetto industriale dell’HomeSeTv 100% made in Italy e fra settembre e ottobre è stato depositato il brevetto con registrazione del marchio e la costituzione della StartUp innovativa HomeSeTv. A ottobre sono stati consegnati i primi HomeSeTv a Efpa (Milano), Banco Mediolanum (Valencia-Spagna), Banca Mediolanum (Basiglio-Milano).

HomeSeTv è uno studio televisivo miniaturizzato – con un costo tra 1.100 e 1.500 € per cui in futuro saranno lanciate anche formule di abbonamento, per noleggio e servizi e applicazioni aggiuntive, che richiede una minima superficie (da 2 a 5 mq) per l’allestimento. Semplice da installare e flessibile (con l’uso da seduto o in piedi), prodotto in Italia e con materiali ecosostenibili, comprende uno schermo avvolgibile con colorazione adattabile al Chroma Key, un tappeto in Chroma Key con reticolato per fissare il posizionamento dell’utente, un tavolo e/o podio studiato per consentire la massima flessibilità di utilizzo, un set luci Led light dal design originale che richiama la spada laser di Guerre Stellari e un servizio Help Desk di assistenza in Chat. L’offerta di HomeSeTv®, dichiara Giuseppe Mascitelli, non riguarda il settore consumer ma il mondo dei professionisti, scuole e università, sanità (consulti a distanza), aziende e organizzazioni. E anche il commercio con la possibilità di creare vetrine virtuali per l’e-commerce.

Il business plan di HomeSeTv prevede di conquistare lo 0,0007% del mercato di 202,5 milioni di Early Adopters con nuovi e continui sviluppi dell’hardware e del software – compreso l’utilizzo dell’Intelligenza Artificiale e il 3D – con un target di oltre 63 milioni di ricavi nel 2022 con un Ebitda di oltre 30.

- pubblicità -