SOLIDARIETÀ – Lesioni del midollo spinale, mostra scambio a favore della Ricerca

0
30

A causa del prolungarsi dell’emergenza Covid19 e della situazione che non fa intravedere tempi brevi per il ritorno alla vita “comunitaria” del passato, la Mostra Scambio di Erba a favore della Ricerca sulle Lesioni del Midollo Spinale viene rimandata al 2021.

L’evento, ormai diventato importante per la solidarietà, invita a contribuire con il 5 per 1000 per la ricerca. Abbiamo pensato di ripercorrere velocemente l’esperienza di questa manifestazione che quest’anno cadeva anche nel 65° compleanno dalla nascita della Fiat 600.

Per farvi scoprire qual è il legame tra la Fiat 600 e la Ricerca sulle Lesioni del Midollo Spinale, proponiamo di seguito un focus dedicato.

(fonte, Ufficio Stampa Associazione Amici della Paraplegia / Mostra Scambio LarioFiere, Erba)

– servizio di Carlo Carugati
L’attuale pandemia sta avendo ricadute anche verso iniziative solidali realizzate per il bene comune. E’ il caso della Mostra Scambio prevista per i prossimi 26-27 settembre a LarioFiere (Erba) dedicata alla ricerca sulle lesioni del midollo spinale e che l’organizzazione ha valutato di rimandare al 2021.

Vogliamo allora cogliere questo momento per ricordare la storia di questa iniziativa, unica nel suo genere e che nasce dalla caparbietà e la volontà di un uomo: Angelo Colombo. Colombo è il promotore di questo progetto ad ampio respiro. E’ il simbolo coraggioso che contraddistingue tutta una serie di iniziative organizzate al fine di raccogliere fondi da destinare alla “Fondazione Giorgio Brunelli” per la Ricerca sulle Lesioni del Midollo Spinale.

Angelo, infatti, è il primo volontario al mondo – operato dal professor Giorgio Brunelli di Brescia (il 19 aprile 1994 ) ad aver sperimentato sul proprio corpo nuove tecniche e nuove scoperte. Il suo coraggio, il suo carattere e la sua determinazione hanno fatto sì che questo tipo di ricerca abbia avuto una risonanza tale che, a partire dai Comuni della Brianza, si sia diffuso a livello nazionale e internazionale, anche grazie al supporto dell’indimenticabile Premio Nobel della Medicina Rita Levi Montalcini. Nell’anno 1997, Angelo Colombo aveva scritto la sua autobiografia “Voglia di Camminare“, con aggiornamenti vari sui progressi della ricerca sulle lesioni del midollo spinale, 2007 / 2017. Una lettura consigliata, libro ordinabile direttamente all’Associazione tramite l’indirizzo mail info@comitatoparaplegia.com .

Ma in questa storia, vi è anche una vettura d’interesse storico che è diventata un mezzo che veicola l’invito a contribuire alla ricerca. Si tratta di una Fiat 600 prima serie del 1955 blu Fiat (456) che era di proprietà del Professor Brunelli, grande estimatore delle storiche e che partecipò a varie Mille Miglia e decise di donare la sua vettura ad Angelo. Così tramite le modifiche della Guidosimplex per i paraplegici, poteva essere guidata per diffondere la cultura della solidarietà verso la ricerca, nell’ambiente degli appassionati delle storiche.

Nel maggio 2004 viene costituita l’ Associazione Amici della Paraplegia Onlus, che, prima era nota come Comitato pro Fondazione per la Ricerca sulle Lesioni del Midollo Spinale, fondato nel lontano 1993, per poi diventare nell’anno 2001, Associazione pro Fondazione per la ricerca sulle lesioni del midollo spinale.
Nel 2005 cadono i 50 anni dal lancio della Fiat 600 ed ecco che Angelo decide di partecipare a questo evento sostenuto da alcuni club delle Fiat 600 e coordinato dal Club Amanti della Mitica 600 di Rovereto condotto da un dinamico Andrea Vergari.
Da Rovereto, Torino, Lecco, Brescia, Genova, con un primo raggruppamento a Firenze, a fine aprile, nei giorni nei quali veniva insediato il nuovo Papa Benedetto XVI, Roma viene pacificamente invasa dalle Fiat 600.
Proprio durante l’evento Angelo Colombo presentò il suo progetto di sostegno alla ricerca, progetto che trovò largo appoggio da parte dei “seicentisti” che negli anni successivi crearono lotterie, con anche una nuova Fiat Seicento in premio, che al tradizionale Raduno di Mercatale organizzato da Davide Fabbri porterà alla consegna al Prof. Brunelli di un assegno importante.

Non è facile sintetizzare le molteplici iniziative organizzate in tutti questi anni: partite di calcio di Artisti TV ed altri – presenza alla Rassegna del Volontariato della Provincia di Lecco “Manifesta” presso la Fiera di Osnago, feste popolari, per ben 6 anni “ Brianza in Festa” nel comune di Costa Masnaga; per diversi anni con i Comuni di Bulciago, Nibionno, Cassago Brianza, Costa Masnaga. Si è organizzato l’happening “ Voglia di Camminare”, con sfilate di moda e concerti con Rita Pavone, Teddy Reno e l’indimenticabile Little Tony; non ultimo, il Festival della Birra organizzato nel Comune di Garlate, oltre alle varie selezioni provinciali e regionali di Miss Italia. In questi anni, dal 2005 al 2008 altri club di appassionati di auto e moto storiche si fecero parte di sostegno alle iniziative, come il Fiat 500 Club Italia ed il Maggiolino Club Italia.

Nel 2009 nasce la prima Mostra Scambio, dedicata a Dino Cordaro, un “seicentista” prematuramente scomparso, e realizzata per raccogliere Fondi per la Ricerca sulle Lesioni del Midollo Spinale.

Il Centro Fiera è quello di Osnago (LC), che grazie all’amministrazione comunale si rese disponibile a diventare il “contenitore” per questo progetto di solidarietà. Per 10 anni presso la Fiera di Osnago si è tenuta una delle più importanti Mostre Scambio di auto e moto d’epoca d’Italia, con il sostegno di oltre 34 tra associazioni e Club come:
° Registro Fiat Italiano – Registro Autobianchi – M.A.M.S di Monza
– Bianchina Classic Club
° NSU Club Italia – Classic Club Italia – Veteran Car Club Como – Brianza Classic
° Kadett.it – Associazione Amatori Veicoli Storici A.A.V.S
° Team di Bosisio Parini – Club Lecchese Dante Giacosa – Club Auto d’Epoca Lesmo
° Registro Gilera – Moto Club di Merate – Moto Club di Erba –
° Moto Club di Carate Brianza – Moto Club di Capriano Brianza –
° Moto Club di Castello Brianza – Vespa Club di Bulciago

Sono stati realizzati Concorsi di Eleganza di auto e moto, convegni ed incontri culturali, con sempre più partecipazione ed interesse anche degli espositori stranieri. Sono stati festeggiati importanti anniversari come i 60 anni della Fiat 600 nel 2015, gli 80 anni della Fiat 500 “Topolino” nel 2016, i 60 anni della Nuova Fiat 500 ed Autobianchi Bianchina, nel 2017. Oltre a poter ammirare, auto e moto d’epoca, provenienti da numerose Province d’Italia, ed alcune anche da oltre confine, pare che determinati ricambi si trovavano solo ad Osnago. La domenica grandi raduni di Auto e Moto storiche e sportive di tutti i tempi con una bella “ Passeggiata di Primavera”, per ammirare il paesaggio dei paesi brianzoli e le sue opere d’arte, con sosta nei Comuni ospitanti per un aperitivo e con saluto delle autorità locali.

È stata tra le pochissime Mostra Scambio ad ingresso gratuito, la Mostra Scambio di Osnago, dove il volontariato ha dato molto e dove tra gli stand si respirava un aria di cordialità ed amicizia. Sulla riuscita di questa manifestazione un ringraziamento va sicuramente a Carlo Casari che con discrezione e capacità a sempre gestito questo evento. Dall’anno 2019, quando il Centro Fiera di Osnago ha chiuso per ristrutturazione e non si conoscono i tempi di rimessa in servizio, la Mostra Scambio si è spostata nel nuovo centro dell’Ente Fiere di Erba, uno spazio moderno, sede dei principali eventi economici, culturali e di aggregazione del territorio, con vari patrocini: Comune di Erba e delle Provincie ed Enti Camerali di Como e Lecco, con sempre il sostegno di oltre 34 associazioni dei veicoli d’epoca e sportive di tutti i tempi.

Si ringraziano tutti gli Enti , gli sponsor e il pubblico partecipante che hanno dato e daranno il loro sostegno per le prossime edizioni, consapevoli che le persone traumatizzate al midollo spinale sono una popolazione che cresce di varie unità al giorno, ma restano quasi invisibili, perché rispetto ad altri malati, sono una minoranza. Le minoranze, in campo sanitario, sono sempre fallimentari, perché l’investimento nella ricerca e nella sperimentazione è esiguo.
Tuttavia è proprio su questo terreno che si aprono le prospettive più interessanti nell’ambito della ricerca scientifica, pur sapendo che è una lunga battaglia che va sostenuta. A tal proposito ci teniamo a rammentare che è possibile contribuire alla ricerca sulle lesioni del midollo spinale con la destinazione del 5 per Mille nella dichiarazione dei redditi indicando il Cod. Fisc 04388860969.

Al momento non abbiamo ancora confermata la data per l’edizione 2021 della Mostra Scambio di Erba, comunque è possibile seguire le attività dell’associazione sul sito
www.associazioneamicidellaparaplegia.com

- pubblicità -