La Germania, baricentro competitivo per il Gruppo Feralpi

0
46
Rößler (a sinistra) con Pasini
Rößler (a sinistra) con Pasini

La Germania al centro. Giuseppe Pasini (a destra nella fotografia), presidente del Gruppo Feralpi, lo scorso 6 settembre ha incontrato a Riesa, in Germania dove ha sede Feralpi Stahl, il presidente del Parlamento della Sassonia, Matthias Rößler.
L’incontro è avvenuto in occasione delle Tag der Sachsen (le Giornate della Sassonia, un grande evento a ricorrenza annuale). Rößler ha sottolineato pubblicamente la rilevanza diFeralpi per il territorio, ricordando l’importanza di aver contribuito attivamente a preservare evalorizzare la lunga tradizione siderurgica della regione sassone e l’orgoglio dei collaboratori di farne parte.

Per Giuseppe Pasini è stato un momento in cui sottolineare l’importanza strategica della Germania per il Gruppo Feralpi, pur in un contesto congiunturale in cui la locomotiva tedesca ha rallentato la corsa. «La Germania continua ad essere un baricentro competitivo per il nostro Gruppo. È una colonna che vogliamo rafforzare ancora. Va in questa direzione il nuovo maxi investimento da 60 milioni di euro che, nell’arco di due anni, porterà la produzione di ESF Elbe- Stahlwerke Feralpi GMBH a raggiungere 1,3 milioni di tonnellate di acciaio l’anno consolidando la posizione di leadership della società nel panorama siderurgico europeo».

«Se è vero che in questa fase di rallentamento economico anche la Germania segna il passo, è un fatto che si possa leggere la capacità di reagire nei grandi progetti infrastrutturali che sosterranno lo sviluppo del Paese e per i quali Feralpi metterà a disposizione le proprie soluzioni e conoscenze».

- pubblicità -