Montisola al “European Best Destination” 2019

Compete - unica rappresentante lombarda - con Roma, Firenze, Malaga, Ginevra, Budapest, Atene, Manchester, Parigi, Barcellona, Vienna, Amsterdam e Berlino

0
184

Monte Isola (conosciuta anche come Montisola) si candida all’edizione 2019 del concorso “European Best Destination”. L’isola che sorge nel lago d’Iseo è stata inclusa nella rosa delle 20 destinazioni europee più interessanti da visitare quest’anno e competerà – unica rappresentante lombarda – con Roma, Firenze, Malaga, Ginevra, Budapest, Atene, Manchester, Parigi, Barcellona, Vienna, Amsterdam e Berlino.

Il voto è on-line e chiunque può esprimere la propria preferenza tra il 15 gennaio 2019 e il 5 febbraio 2019 sul sito www.europeanbestdestinations.com/european-best-destination2019 oppure su www.vote.edbest.in

L’annuncio è stato fatto dall’assessore lombardo al Turismo e marketing territoriale, Lara Magoni, che ha sottolineato come “oggi il turismo è cambiato e il turista è diventato un viaggiatore curioso alla ricerca di esperienze ed emozioni uniche. Ecco perché località come Monte Isola possono essere vincenti. Un borgo che ha saputo mantenere intatti la sua unicità, con tradizioni culturali ed enogastronomiche e spirito d’accoglienza di livello internazionale. Un valore aggiunto che deriva anche dall’eredità immateriale ricevuta in seguito al successo di “The Floating Piers”, la performance artistica dell’indiscusso maestro della “land art” Christo”.

40 milioni di visitatori in Lombardia nel 2017

Il turismo ha un ruolo centrale in Lombardia, capace di attrarre ben 40 milioni di visitatori nel 2017 e che ora punta con decisione alla valorizzazione dei piccoli borghi.

“Dai laghi alle montagne – ha detto Magoni – la nostra regione è ricca di località meno conosciute, ma che sono veri e propri tesori artistici. Proprio per questo motivo abbiamo approvato il bando ‘Viaggio #inLombardia’, con una dotazione finanziaria di 880.000 euro, con l’obiettivo di promuovere e sostenere le località meno conosciute e, in generale, gli enti locali lombardi, al fine di valorizzare il potenziale di attrattività turistica della regione, sviluppare prodotti turistici esperienziali e rafforzare i flussi di visitatori sul territorio”.

Comunicato stampa

- pubblicità -