13 comuni su 18 scelgono la continuità. 3 cambiano rotta. Commissario prefettizio a Berlingo

A Brescia è riconfermato al primo turno il sindaco uscente Emilio Del Bono. Ha ottenuto il 53,86 delle preferenze (affluenza al 57,44%).

Agnosine ha riconsegnato per la terza volta la fascia a Giorgio Bontempi, unico in lizza (affluenza al 57,49).

Anche a Barghe una riconferma: è sindaco Gian Battista Guerra, che gareggiava come unico candidato (affluenza al 59,57).

Berlingo paga lo scotto del mancato raggiungimento del quorum. L’unico candidato, Cristina Bellini, non potrà raddoppiare il mandato e si profila, dunque, il commissariamento (affluenza 43,92%).

A Berzo Inferiore un’altra riconferma: sbaragliando l’avversario col peso del 93,37% dei voti, conquista il secondo mandato Ruggero Bontempi (affluenza 61,36%).

Borno, che spicca sui 18 comuni bresciani al voto per affluenza (75,98%), ha scelto il cambiamento. Anche se per un pugno di voti, incorona infatti neo-sindaco Matteo Rivadossi.

A Castelcovati la sfida tutta al femminile ha premiato Alessandra Pizzamiglio, al suo primo incarico di sindaco, ma che vedrà al suo fianco, forte di due mandati d’esperienza, il precedente primo cittadino Camilla Gritti (affluenza 68,81%).

Il nuovo sindaco di Malonno è il trentaquattrenne Giovanni Ghirardi (affluenza 62,07%). A gennaio il Comune camuno era stato commissariato a seguito dell’inchiesta sugli appalti pilotati che aveva coinvolto il precedente primo cittadino.

Manerbio ha premiato l’operato di  Samuele Alghisi con la sua riconferma alla guida del Comune (affluenza60.08%).

Altra riconferma a Milzano, dove sulla poltrona tornerà a sedere Massimo Giustiziero (affluenza 67,83%).

Offlaga conferma il trend della fiducia al secondo mandato riaffidando la guida del municipio a Giancarlo Mazza (affluenza 60,52%).

Giovanni Battista Sarnico vede riconfermata la fiducia dei concittadini di Ospitaletto che già l’avevano voluto sindaco nel 2011. Allora aveva vestito i panni di primo cittadino solo per sette mesi a causa di un sopravvenuto commissariamento duratone dieci. Per questo il voto è slittato a questa tornata elettorale (affluenza 63.20%).

Ponte di Legno è stato il primo Comune cui si è plaudito, nella serata di ieri, l’elezione del sindaco. Ivan Faustinelli, unico candidato in lizza, è stato premiato dal quorum che ha infatti scongiurato da subito il timore di un eventuale commissariamento (affluenza 64.47%).

A Quinzano d’Oglio Andrea Soregaroli può festeggiare il secondo mandato dopo aver staccato di 550 voti l’avversario (affluenza 66.17%).

San Zeno Naviglio ha scelto la continuità preferendo l’assessore uscente Marco Ferretti (affluenza 62.71%).

Soiano del lago, commissariato un anno fa per problemi di bilancio, ha cambiato rotta preferendo all’ex vicesindaco l’avversario Alessandro Spaggiari (affluenza 60.69%).

Ha mantenuto l’incarico a Toscolano Maderno Delia Castellini, premiata dai cittadini che l’hanno voluta del Comune lacustre per un secondo mandato (affluenza 61.76%).

Trenzano, secondo comune bresciano per affluenza (70.79%), ha scelto infine di cambiare rotta, consegnando la fascia a Italo Spalenza.

- pubblicità -